Tornante, Vadiaperti, 2008

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
image_pdfScarica in PDF

Di Antonio Indovino

Greco di Tufo DOCG, Tornante, Vadiaperti, 2008

Tornante 2008 Vadiaperti

Ogni volta che mi ritrovo a parlare di un vino di Raffaele Troisi (leggi i miei precedenti post su Vadiaperti) è un momento speciale, qualcosa che mi inorgoglisce per quanto la sua “mano” sappia rendere ogni bevuta qualcosa di unico ed indimenticabile: soprattutto alla prova del tempo!

Il suo più grande segreto, ma anche l’insegnamento più prezioso di papà Antonio, è la consapevolezza del potenziale delle varietà irpine, la loro valorizzazione ed il rispetto del territorio. Così, dopo un approccio metodico alla Coda di Volpe (durante i primi anni di studi universitari) ed al Fiano negli anni ’80, nei primi del ’90 è stata la volta del Greco. L’ha piantato a Montefusco, a 700m s.l.m., scommettendo su quel suolo prettamente argilloso senza temere di snaturarlo nelle sue caratteristiche organolettiche, anzi, consapevole di esaltarle per l’elevata altitudine. La scommessa l’ha decisamente vinta, il tempo gli ha dato ragione, ed io porto ancora impresso il ricordo di un 1995 (leggi del Greco 1995) che, calcisticamente parlando, giocava i supplementari con la freschezza di un mediano nei primi 45 minuti.

Metter le mani su bottiglie come quelle, ahimè, è cosa rara……ma quest’oggi ho avuto la fortuna di stapparne una alla soglia dei 12 anni: il Greco di Tufo Tornante 2008. Di getto mi sento di poter dire, con certezza ed al netto di paragoni o parallelismi, che è incredibilmente integro!

È tinto d’un giallo paglierino lucente, impreziosito da riflessi dorati. Al naso è “compresso” inizialmente, gessoso e balsamico, poi vien fuori l’origano secco, la pera e la mandorla tostata: tutto su uno sfondo iodato, samlastro e di millefiori.
In bocca è ricco ed avvolgente al primo impatto, poi sferzante, dinamico e pungente. Chiude lasciando intrisa la bocca di una grande sapidità unita a lunghi ritorni aromatici agrumati e vegetali. Per la cronaca, niente malolattica, 8 mesi in acciaio e poi bottiglia.

Prezzo in enoteca: 20-25€ (per le ultime annate in commercio)
Contatti: www.vadiaperti.it.

Antonio Indovino, Sommelier dello Yacht Club di Marina di Stabia,
Degustatore Ufficiale e Responsabile del GDS AIS Penisola Sorrentina

I contenuti presenti sul blog Il Narratore Enoico, dei quali è autore il proprietario del blog, non possono essere copiati, riprodotti, pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.
Copyright © Il Narratore Enoico by Antonio Indovino. All rights reserved.

Lascia un commento

Antonio Indovino sommelier nato a Vico Equense in provincia di Napoli è grande appassionato del mondo del vino, degli sport e di tutto ciò in cui c’è sana competizione.

Recent Posts