Tognano, Rocca del Principe, 2014

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
image_pdfScarica in PDF

Di Antonio Indovino

Fiano di Avellino DOCG, Tognano, Rocca del Principe, 2014

Eccomi qui, ancora una volta, a parlare con grande piacere di un’azienda che di diritto si è imposta tra le più rappresentative della collina di Lapio: a dispetto della sua relativa gioventù.
Si tratta di Rocca del Principe, della scommessa (vinta) di Ercole Zarrella, di sua moglie
Aurelia Fabrizio e di suo cognato Antonio.
Avendone già scritto in precedenza, vi rimando all’articolo precedente
(leggi del Fiano di Avellino 2010)
per informazioni più dettagliate sul contesto storico ed orografico.

Quest’oggi è toccata al Tognano, un Cru in tiratura limitata di 2000 bottiglie, dalla vigna più vecchia dell’età di 30 anni nella contrada omonima: ottenuto dalla selezione di uve da piante innestate con un clone centenario.
Alla pigio-diraspatura sono seguite 12 ore di macerazione pellicolare, 10 mesi in acciaio sulle fecce fini, di cui 7 con bâtonnages continui, poi 14 mesi di bottiglia prima della commercializzazione.
Il vino del cuore per Ercole, che a Tognano c’è nato ed ha trascorso la sua infanzia!  

Calice alla mano mi trovo di fronte ad un vino luminoso, ricco d’estratto e con una tonalità paglierina tendente all’oro.
Al naso il primo impatto è di buccia di limone quasi candita, mentuccia, poi infuso alla pesca, mela renetta, mimosa e lievi toni
fumè e di millefiori di fondo. In bocca è largo, caldo ma comunque sorretto da una buona freschezza e sapidità. Lunga la chiusura di bocca, che insiste soprattutto sul timbro affumicato e di infuso.
Un vino elegante, di stoffa, dalla grande personalità e di grande prospettiva, che saprà regalare ulteriori emozioni con il giusto affinamento in bottiglia.

Personalmente ritengo che, in un calice di media ampiezza e servito intorno ai 10°C,  possa essere il compagno ideale di un trancio di Spada alla griglia con salsa al salmoriglio e zucchine alla scapece.

Prezzo in enoteca: 20-25€ (per la ultime annate in commercio)
Contatti: www.roccadelprincipe.it

Antonio Indovino, Sommelier dello Yacht Club di Marina di Stabia,
Degustatore Ufficiale e Responsabile del GDS AIS Penisola Sorrentina
 

I contenuti presenti sul blog Il Narratore Enoico, dei quali è autore il proprietario del blog, non possono essere copiati, riprodotti, pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.
Copyright © Il Narratore Enoico by Antonio Indovino. All rights reserved.
 

 

Lascia un commento