Gelsonero, Villa Dora, 2001

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
image_pdfScarica in PDF

Di Antonio Indovino

Lacryma Christi del Vesuvio DOC, Gelsonero, Villa Dora, 2001

Gelsonero 2001 Villa Dora

Ogni volta che mi ritrovo dinanzi ad una bottiglia di Villa Dora (clicca QUI per leggere i miei precedenti assaggi dei vini di Villa Dora) mi torna in mente il racconto degli inizi di Vincenzo Ambrosio, le difficoltà in vigna nel cambio del sesto d’impianto, le critiche di tutti quelli “intorno” che non credevano nel potenziale di quei suoli vulcanici: più o meno eterogenei nella morfologia e nell’esposizione man mano che ci si sposta intorno al Vesuvio.
Con orgoglio Don Vincenzo oggi può stappare bottiglie perfettamente integre proprio del 2001, del suo anno “zero”, e guardarsi intorno con fierezza.
Con altrettanto orgoglio io quest’oggi vi racconto il Gelsonero 2001, quello che nell’anno “zero” era il rosso d’entrata di Villa Dora.
Piedirosso ed Aglianico, 1 anno e mezzo in legno, poi bottiglia fino ad oggi: questo è il percorso compiuto da questo Lacryma Christi poco più che maggiorenne!

Si presenta tinto d’un rosso granato vivido, non molto concentrato, che si dissolve progressivamente verso l’orlo del bicchiere.
Al naso è intenso e sfaccettato, mostra sin da subito il il legame col territorio d’origine nei profumi scuri di cenere, carbonella ed incenso.
Man mano che acquista respiro il quadro si fa più arioso ed articolato, con la visciola sotto spirito e l’arancia candita che s’intrecciano alle sfumarure balsamiche e di cioccolato. In bocca è pieno, caldo ed avvolgente, ben sostenuto da una vitale freschezza, da tannini perfettamente rifiniti ma non per questo cedevoli, e completato da una stimolante scia sapida che chiude il sorso, unendosi a lunghi ritorni fruttati e balsamici.

Un rosso che sta affrontando la sua maturità senza incertezze, e che ben potrebbe figurare in tavola con delle Costine di Maiale all’Alloro.

Prezzo in enoteca: 10-15€ (per le ultime annate in commercio)
Contatti: www.cantinevilladora.it

Antonio Indovino, Sommelier dello Yacht Club di Marina di Stabia,
Degustatore Ufficiale e Responsabile del GDS AIS Penisola Sorrentina

I contenuti presenti sul blog Il Narratore Enoico, dei quali è autore il proprietario del blog, non possono essere copiati, riprodotti, pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.
Copyright © Il Narratore Enoico by Antonio Indovino. All rights reserved.

Lascia un commento